Settore pompe funebri: rinnovato a maggio in CCNL delle aziende private | Onoranze Funebri 24


NEWS


Settore pompe funebri: rinnovato a maggio in CCNL delle aziende private

Gio, 07/06/2017 - 11:57

Dallo scorso 5 maggio i lavoratori che appartengono al settore pompe funebri, per quanto riguarda le aziende private, hanno un nuovo contratto di lavoro. A siglarlo sono stati i sindacati di settore, e la Feniof, la "Federazione nazionale delle imprese di onoranze funebri", che nella trattativa è stata assistita da Confcommercio. Il precedente ccnl era scaduto al 31 dicembre del 2016 e pertanto il nuovo contratto è entrato in vigore con retroattività dal 1 gennaio 2017. La durata del contratto scadrà il 31 marzo del 2020, con una durata di 3 anni e tre mesi. Le novità più importanti che si trovano nel nuovo contratto riguardano in particolare la tutela della genitorialità, le indennità, i permessi e le ferie degli operatori ed anche una materia nuova come la "violenza di genere". Naturalmente il nuovo contratto stabilisce anche gli aumenti per il personale, che sono stati scaglionati in varie tranche. Con riferimento ai minimi tabellari mensili, rispetto a quelli in vigore alla scadenza del precedente contratto, ci sarà un primo aumento pari a 10 euro mensili che i lavoratori si troveranno in busta paga a partire dalla data del primo luglio 2017, seguito da aumenti successivi in vigore dal 1° agosto 2018, 14 euro, dal 1° settembre 2019, 14 euro, e dal 1° ottobre 2010, cioè dopo la scadenza del contratto, di 17 euro. In totale si tratta quindi di un aumento pari a 55 euro mensili. Tutte le cifre indicate si riferiscono ai lavoratori che fanno parte del parametro 113 del quarto livello.